Secondo i dati, riguardanti 300 tra le aziende più importanti del mondo, il passaggio all'automatizzazione e alla digitalizzazione del lavoro e l’insinuarsi, sempre più in profondità, della tecnologia nel quotidiano è stato accelerato, in particolare dopo la pandemia.

I soggetti più colpiti da questo cambiamento sono e saranno soprattutto i lavoratori meno qualificati e meno pagati. Infatti i primi a venir "robotizzati" sono i lavori dei “colletti blu” che svolgono compiti ripetitivi e meccanici. Mentre in un successivo momento, per via dei recenti sviluppi dell’AI, come l'apprendimento automatico, quello approfondito e la comprensione del linguaggio naturale, gli effetti di questi cambiamenti si faranno sentire anche tra i “colletti bianchi” e addirittura in alcuni lavori creativi.

L’AI migliora infatti a vista d’occhio, come già dimostrato da progetti come Chat GPT e DALL·E, intelligenze sviluppate dalla società OpenAI. ChatGPT è infatti in grado di intrattenere conversazioni, fornire consigli e rispondere a domande di vario genere, mentre DALL·E è in grado di generare immagini partendo da una descrizione, anche breve, di quest' ultime.

Tra i soggetti troviamo inoltre le imprese che scommettendo sull’automazione e sugli investimenti nella robotica, in grado di elevare la loro produttività e competitività, riducendo i tempi dedicati a compiti di routine, ad esempio, assemblaggio o imballaggio, per non parlare poi dei miglioramenti nel camo della sicurezza. Ormai il motto è diventato: “Più innovi, più cresci. Più cresci, più investi e assumi”. Queste nuove tecnologie vanno però impiegate in maniera corretta, e il personale va formato per essere in grado di convivere, in naturalezza, in un modello di lavoro “misto”, in concomitanza di questi nuovi colleghi meccanici, in grado di svolgere i lavori più pesanti con facilità e in sicurezza. Proprio a proposito di salute, nelle fabbriche sono moltissimi i lavori a rischio di esposizione e usura fisica che possono essere sostituiti dalle macchine e dopo essere stati correttamente formati, coloro che precendentemente svolgevano queste mansioni, potrebbero ora occuparsi della sorveglianza e manutenzione delle macchine.

C A M B I A M E N T O