L’automazione di compiti ripetitivi e basati sull’ elaborazione di dati porterà alla creazione di nuove tipologie di collaborazione, con maggiore attenzione al modo in cui le persone e le macchine lavorano insieme.

Per questo motivo sono nati ormai 13 anni fa i robot collaborativi.

I CoBot sono robot dalle sembianze antropomorfe, con movimenti su sei assi, progettati per rispettare criteri di sicurezza, flessibilità e compattezza e studiati per lavorare a stretto contatto con i loro colleghi umani, senza barriere protettive intorno, dando origine a una condivisione di spazi e mansioni che ha rivoluzionato il modo di intendere la robotica nelle industrie.

Nonostante una rapida diffusione rimangono ancora diverse incertezze e dubbi relativi alle loro reali funzioni e vantaggi che possono comportare. Così come rimangono ancora dubbi i luoghi in cui potrebbero venir integrati.

Sono infatti molte le aziende che si pongono domande su che cosa siano davvero i robot collaborativi o CoBot e che cosa li differenzi dal resto degli altri presenti sul mercato.

C O L L A B O R A Z I O N E